LA ROSA CHE VIENE DAL FREDDO !

HomeLA ROSA CHE VIENE DAL FREDDO !

Stiamo parlando dell’Elleboro, chiamato comunemente “Rosa di Natale”, per via della fioritura invernale.

Conosciamolo e impariamo come averne cura

Narra una leggenda che una pastorella, la notte di Natale, vagava sola per i campi, cercando un fiore da portare in dono al bambin Gesù. Ma aveva nevicato molto, e la bimba piangeva, perché non trovava nulla da offrire. Un angelo però scese dal Cielo per aiutarla: tolse un po’ di neve dal ciglio della strada, ed ecco apparire dei bellissimi fiori, simili alle rose, bianchi come il manto che li ricopriva. E così da allora l’Elleboro è chiamato Rosa di Natale e viene offerta in dono ai propri cari durante questa festa. La particolarità di questa pianta è che ha bisogno delle basse temperature per produrre i suoi magici fiori.

L’Helleborus è un genere appartenente alla famiglia delle Ranunculaceae, originario dell’Europa, del Caucaso e dell’Asia Minore. Comprende circa 30 specie di piante erbacee perenni. La fioritura è invernale o primaverile.

L’elleboro Niger, quello che troviamo fiorito nei periodi natalizi nei centri di giardinaggio, ha fiori bianchi, può stare all’interno per una settimana al massimo, poi va messo fuori, perché patisce il caldo eccessivo. L’Orientalis e tutte le altre specie, sono piante esclusivamente da giardino. E’ meglio piantarlo in piena terra in giardino dove rimarrà per lungo tempo. Se invece viene tenuto in vaso ogni anno va rinvasato perché ha un volume di radici importante, aggiungendo due centimetri in più al diametro del vaso. Non va concimato in estate, serve azoto in autunno e potassio in inverno, per  aiutarne la fioritura.

 

A fine ciclo lo stelo del Niger e dell’Orientalis va eliminato, come anche le foglie: questo favorisce la successiva fioritura

Il più adatto al clima freddo è il Niger. Nelle zone più calde, con estati sopra i 35 gradi, meglio l’Orientalis.

 

Attenzione!

Attualmente la pianta di elleboro è considerata velenosa e se ne sconsiglia l’uso, ad eccezione che in omeopatia. Ha proprietà cardiotoniche, narcotiche, emetiche, curative degli edemi, ed è anche un purgativo drastico in quanto è un irritante dell’intestino.

Sai che…

In India l’elleboro viene bruciato vicino alle partorienti, perché il parto sia veloce.

 

Per prenotare il tuo Helleboro, telefonaci allo 0332 989123

2017-03-27T18:50:13+00:00